Appunti del Gospel di domenica 10 novembre 2019

Riguarda la predica cliccando qui: Domenica Gospel @ Milano | Cambiare il mondo con la bocca

La maggior parte delle persone che vanno in chiesa sono lì perché qualcuno che li ama ha avuto il coraggio di parlargli e portarli a Cristo.
A volte è necessario fermarsi e pensare all’impatto che abbiamo sugli altri: nella nostra vita a quante persone abbiamo parlato di Gesù?

L’evangelizzazione deve essere il nostro stile di vita, non un’area in cui servire; infatti è il comandamento per eccellenza come scritto in Matteo 19:20; mentre andiamo in qualunque luogo, mentre facciamo qualunque cosa dobbiamo fare discepoli. Ora è però importante specificare che il discepolo non è un semplice ‘membro’.
Un discepolo è completamente coinvolto con Dio, per lui non c’è niente di più importante al mondo di seguire il regno dei cieli. I discepoli sono coloro che cambiano la storia.
Fare discepoli non significa solo parlare alle persone di Gesù, questo è solo il primo passo, è necessario seguire la persona e istruirla. Per fare questo Dio ci ha equipaggiato con autorità, potenza e amore sovrannaturale. Una volta che siamo consapevoli di chi siamo e cosa abbiamo grazie a Dio, nulla ci è impossibile. (Atti 1:8)
Il problema è proprio questo: il fatto che ce ne dimentichiamo, ignorando che ‘Cristo in noi è speranza di gloria’.
Il modo migliore di convertire le persone che ti circondano è essere figura di Cristo. Non serve nessuno studio teologico. Gesù infatti non predicava solo attraverso parole, ma con la sua vita, e noi siamo suoi figli, i suoi eredi.
Inoltre non puoi portare il nome di Cristo se attraverso il tuo atteggiamento non Lo rappresenti. Essere suoi imitatori vuol dire in primis agire nel contesto in cui ci troviamo. Infatti il mondo Cristiano si evolve, va avanti, persone vengono imprigionate o muoiono per Cristo, chiese vengono distrutte e tu dove sei in tutto questo?
Dobbiamo muoverci e fare qualcosa, anche concretamente attraverso la nostra economia.
Infatti come scritto in Ezechiele 22:29-31 nella confusione che ci circonda Dio sta cercando qualcuno che si metta nella breccia per amore e che voglia vedere cambiamento. Perché quando saremo davanti a Lui come ci giustificheremo per non aver fatto nulla quando avremmo potuto?
Quindi dai: prega, digiuna, intercedi, inginocchiati, apri la bocca e parla dell’amore di Dio.
Altrimenti tutto questo non ha un senso, la chiesa stessa non ha motivo di esistere.

Ecco i tweet:

  • La chiesa è dove ci alleniamo per essere chi Dio vuole fuori
  • Non dobbiamo aspettare la motivazione, dobbiamo fare le cose anche se non abbiamo voglia
  • Solo Dio può cambiare il cuore delle persone
  • È la nostra fede che vince il mondo
  • Dentro di noi c’è qualcosa di sovrannaturale per mettere sotto sopra il mondo
  • Dio ci ha dato autorità per fermare qualsiasi potenza, e ci ha dato potenza
  • Non dobbiamo avere una chiesa con tanti membri, ma con discepoli

Rebecca

*l’articolo è frutto di appunti presi da Rebecca, del team writerS, al solo scopo di dare una idea di quanto detto durante il Gospel. In ogni caso questo testo non riporta letteralmente le parole dette dallo speaker e, quindi, non posso essere usate come citazioni dirette


2019-11-12T23:17:44+01:00