Appunti del Gospel di domenica 12 maggio 2019

Riguarda qui la predica: Domenica Gospel @ Milano | Da che spirito siete animati

La domanda con cui è cominciata la predicazione di questa domenica è un incoraggiamento e allo stesso tempo un monito per una vita sana, non soltanto a livello spirituale, ma anche a livello generale.

Come cristiani dovremmo essere consapevoli dello spirito che ci guida perché a volte ci dimentichiamo dello Spirito Santo e diamo spazio ad una serie di comportamenti privi di controllo decisamente umani. Perché? Perché lo siamo! Il Signore dopo che è morto e risorto ci ha mandato il Consolatore, lo Spirito Santo che attraverso la Parola ci insegna e ci guida nello scegliere tra il bene e il male, tra fare la cosa giusta e quella sbagliata e così via. E’ difficile quando però ci troviamo in un travaglio emotivo, quando veniamo toccati sul vivo durante, ad esempio, delle liti e chiediamo in modo improprio la giustizia di Dio cercando di convincere Lui e noi stessi che abbiamo ragione di desiderare un imminente castigo su coloro che ci hanno offeso e che sicuramente hanno torto.

Ci sono e ci saranno momenti in cui le persone ci deluderanno, anche quelli che abbiamo amato incondizionatamente, ci tradiranno e magari ci prenderanno pure in giro, ma come dovremmo reagire a tutto questo? Anche noi lo faremo e lo facciamo. Se siamo veramente guidati dallo Spirito Santo sappiamo che la Bibbia dice che chi ha sete di giustizia verrà saziato, che dobbiamo perdonare e benedire i nostri nemici e chi ci fa del male. In Galati 5:22 vengono elencate tutte le qualità del carattere di Gesù, anch’egli fu tentato come noi, ma non reagì come a volte ci permettiamo noi di rattristarlo con i nostri atteggiamenti.

Dio è un Dio di giustizia, farà Lui la cosa giusta agirà sicuramente in nostro favore, se abbiamo ragione, ma non distruggerà la vita di un’altra persona semplicemente perché noi siamo arrabbiati. Non lo farà e stiamo anche attenti a chiedergli giustizia, perché questo potrebbe ricadere su di noi. Non significa che ci punirà, ma ci correggerà e ci porterà a riflettere nel modo giusto.

2 Co 7:10 “Perché la tristezza secondo Dio produce un ravvedimento che porta alla salvezza, del quale non c’è mai di pentirsi; ma la tristezza del mondo produce la morte”.

Egli ha cura di noi e desidera che viviamo in pace tra gli uomini che portiamo questo là dove non lo conoscono ancora. Quello che caratterizza un vero cristiano è la santità che noi dobbiamo ricercare con determinazione, quando ci abituiamo a pensare e di conseguenza ad agire in modo santo, non ci dovremo preoccupare troppo degli altri.

L’amore è la nostra motivazione principale, lo facciamo per Lui, che è Amore.

Galati 5:16 “Io dico camminate secondo lo Spirito e non adempirete affatto i desideri della carne. Perché la carne ha desideri contrari allo Spirito e lo Spirito ha desideri contrari alla carne; sono cose opposte tra di loro; in modo che non potete fare quello che vorreste. Ma siete guidati dallo Spirito, non siete sotto la legge”.

Ecco i tweet del Gospel:

  • Una persona guidata dallo spirito di Dio non starà mai a controllare la vita degli altri
  • Non c’è nulla di nascosto che Dio non porterà alla luce
  • Non dobbiamo cercare vendetta, perché Dio pareggerà i conti per noi. Anche se non lo fa nel modo che ci aspettiamo
  • L’amore di Dio non ti porterà mai a desiderare il male del prossimo
  • Il perdono non è un sentimento, ma è una scelta che va fatta anche davanti a coloro che continuano a ferirti

 

Ilaria

*l’articolo è frutto di appunti liberamente presi da Ilaria, del team writerS, al solo scopo di dare una idea di quanto detto durante il Gospel. In ogni caso questo testo non riporta letteralmente le parole dette dallo speaker e, quindi, non posso essere usate come citazioni dirette.

2019-05-15T10:41:38+02:00