Dopo l’anno della vita sull’altare è la volta di Radical, la parola dell’anno 2019.
Il termine radicale rimanda al mettere radici, questo è l’anno in cui riflettere sul terreno in cui affondano le nostre radici e decidere di metterle seriamente in Dio. Vivere un cristianesimo radicale significa vivere una vita integra, senza compromessi, vivere e predicare il Vangelo così com’è senza svenderlo né adattarlo a nostro piacimento.
Non è qualcosa di impossibile, in realtà si tratta semplicemente di essere cristiani autentici, persone che vivono mettendo in pratica la Parola di Dio.
Questo è il tempo in cui Dio chiama la sua chiesa a una nuova consacrazione e a una passione rinnovata, questo è il tempo in cui Dio innalzerà persone che conquisteranno altri con la loro fede e la loro fedeltà.
Quando la chiesa primitiva si è espansa è stato grazie a quei ministri che come fiamme di fuoco hanno incendiato le nazioni dove Dio li ha inviati.
A volte pensiamo che il successo della Chiesa stia nel trovare tipologie d’evangelizzazione sempre più moderne ed efficaci mentre niente può sostituirsi ad un cuore che brucia di passione per Dio così tanto da riuscire ad accendere altri cuori.
Torniamo alla fede autentica, non svendiamo il Vangelo e non vergogniamoci di predicarlo in ogni occasione e Dio aprirà le porte perché la chiesa possa espandersi in ogni area della società.

Riguarda cliccando qui la parola dell’anno e seguici sui nostri social per viverla con noi!

Chiara

Team writerS

2019-01-04T11:52:04+00:00